Che vita sarebbe senza sogni? Una vita senza fantasia, desideri, aspirazioni.

Perché leggere questo blog? Perché una volta qualcuno ha detto "Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni, e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita" (William Shakespeare)

giovedì 2 giugno 2011

Quando sembrano troppo veri...

Ieri notte ho fatto uno di quei sogni che sembrano veri! Non ci crederete ma sono questi, i sogni che odio DI PIU'!
Perché? Perché la loro caratteristica non si limita alla verosimiglianza. NO! Sono sogni che esprimono i miei desideri.
Penserete che sono strana ma lasciatemi spiegare perché odio i sogni che sembrano veri.

Mi creano un universo parallelo dove accade qualcosa che vorrei accadesse realmente.
Quando parlo di desiderio, però, non dovete fraintendermi: non è "incontrare un cantante famoso" oppure "partire per gli Stati Uniti".
NO! SEMPLICEMENTE PEGGIO! Si tratta di una cosa semplicissima, normale, che accade ogni giorno ma che (come sempre) non accade a me: una mia richiesta di amicizia su internet che viene accettata!

Aspetto quel SEMPLICE momento da così tanto tempo che stamattina quando mi sono svegliata ero CONVINTA di potere finalmente parlare con quella persona!

Il sogno era così semplice e così vero che non poteva non essere reale.
Succede anche a voi? Di fare dei sogni così veri che quando vi svegliate siete profondamente convinti che la giornata che state per iniziare sarà diversa almeno in qualcosa?
Odio quel sentimento. Mi fa sentire felice e poi doppiamente triste.