Che vita sarebbe senza sogni? Una vita senza fantasia, desideri, aspirazioni.

Perché leggere questo blog? Perché una volta qualcuno ha detto "Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni, e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita" (William Shakespeare)

venerdì 15 aprile 2011

4 Cavalieri e un quadro magico

Ecco un sogno che ho fatto un bel po' di notti fa.

Mi trovo in una camera d'albergo e mentre raccolgo le mie cose nella stanza qualcuno entra dalla porta (non ricordo chi) e mi avvisa che "il torneo sta per iniziare". Presa dal panico, afferro velocemente la borsa sul letto ed esco dalla stanza.
Sono in uno spiazzale enorme, stile medievale, e ci sono tantissime persone che come me stanno aspettando che il torneo inizi. Ma io, a differenza degli altri, sono preoccupata e non divertita.
Al centro della piazza ci sono delle colonne che delimitano l'area dove avrà luogo la sfida, che consiste nello sconfiggere un gigante.

Entrano i 4 uomini vestiti da cavalieri (con tanto di spada e scudo) che dovranno combattere: i 4 cavalieri sono 4 miei amici e capisco che sono fidanzata con uno di loro [non siamo fidanzati nella realtà]. Sono quasi in lacrime perché non voglio che combattano, ma mi dicono di stare tranquilla.
Quando entrano nel cerchio delimitato dalle colonne non mi è più concesso di seguirli, perché chi passa tra quelle colonne senza avere il permesso, viene bruciato.

Mi faccio da parte e proprio mentre la sfida inizia si alza una polvere di sabbia e i miei amici scompaiono, lasciando gli spettatori scioccati [non ricordo se avevano ucciso il gigante].
Poi, però, mi sento chiamare e vedo uno dei miei amici che mi invita a seguirli di nascosto. Corro senza farmi vedere dalle guardie (vi ricordo che siamo in ambientazione medievale) e mi ritrovo nei corridoi di un castello. Di loro non c'è traccia: sono scomparsi! Mi trovo in un vicolo cieco e sul muro di fronte a me vi è solamente un quadro, raffigurante un paesaggio con un prato verde e un fiume. Capisco che i miei amici sono entrati nel quadro, così vi salto dentro anche io.

L'ambientazione cambia di nuovo e mi trovo circondata da alberi, ruscelli e improvvisamente in lontananza vedo anche i miei amici, sani e salvi. Mi avvicino, chiedendo dove sia il mio fidanzato e quando appare davanti a me su una moto [strano, visto che eravamo nel medioevo] ci abbracciamo.

Devo dire che questo sogno è tra i più belli che abbia mai fatto. E' stato divertente trovarsi nel Medioevo e incontrare amici che ormai non vedo da tanto tempo. Ma non sono riuscita a capire nulla! So solo che il "salto" dentro il quadro è sicuramente dovuto al fatto che il giorno prima avevo visto Mary Poppins!

1 commento:

  1. Anch'io faccio diq uesti sogni... l'unica spiegazione che posso darmi è che leggo troppo, e guardo troppi film!!!

    RispondiElimina