Che vita sarebbe senza sogni? Una vita senza fantasia, desideri, aspirazioni.

Perché leggere questo blog? Perché una volta qualcuno ha detto "Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni, e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita" (William Shakespeare)

mercoledì 23 marzo 2011

Gli ex delle amiche sono off-limits

In questo sogno mi trovavo in un bar. All'improvviso entra mia zia e iniziamo a litigare. Tutto è molto confuso. Ci sono molte altre persone in quel bar che ci osservano. La zia è così arrabbiata che sta per alzarmi le mani e io cado per terra, quando all'improvviso da dietro le mie spalle arriva l'ex di una mia amica. Si precipita verso mia zia e le dice di non provare a toccarmi; poi mi solleva da terra e mi abbraccia forte. Scoppio a piangere per la paura ma il suo abbraccio confortante mi fa dimenticare tutto all'istante. Prima di andare via capisco che lui sarà sempre lì a difendermi e per un attimo mi sembra proprio che lui stesso me lo stia dicendo.

Che cosa vuol dire?
Perché l'ho sognato? Non ho mai pensato a lui in quel modo. A dire il vero non ho MAI pensato a lui. Sarà una regola stupida ma i fidanzati o gli ex delle amiche non si guardano, non si pensano, non si desiderano. E io non l'ho mai desiderato.
E allora perché è stato proprio lui a "salvarmi" in questo sogno?
Perché non è stato qualcun altro? Che cosa l'ha riportato nei miei pensieri?

Di solito cerco le interpretazioni dei sogni su internet o su alcuni libri.
Ma questa volta non sono riuscita a trovare nulla riguardante "gli ex delle amiche".
Fatemi sapere se riuscite a scovare qualcosa :)

Nessun commento:

Posta un commento