Che vita sarebbe senza sogni? Una vita senza fantasia, desideri, aspirazioni.

Perché leggere questo blog? Perché una volta qualcuno ha detto "Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni, e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita" (William Shakespeare)

martedì 14 settembre 2010

Vecchi Ritorni..

Salve a tutti! Ultimamente ho tracurato il blog e mi dispiace, ma i sogni che faccio la notte non dipendono da me e devo dire che quelli di queste settimane sono monotoni. Questa notte invece mi è sembrato strano sognare nuovamente delle persone che non sognavo da molto tempo. Non sono persone a me vicine in questo periodo quindi perché sognarle proprio ora? Perché non sognarle appena le rivedrò a scuola? Non lo so. Non so come funziona il nostro subconscio. Il sogno era un po' contorto e lo sarà ancora di più con i nomi che sostituiranno quelli veri (per evitare qualsiasi accusa nei miei confronti).

Genoveffa e Anastasia (non potevo scegliere nomi migliori..scusate :D) sono due amiche. Anastasia rimane orfana e la famiglia di Genoveffa decide di adottarla: le costrusicono una stanza tutta sua nella loro nuova casa e lei posiziona tutti i suoi mobili lì dentro. Genoveffa e Anastasia non solo sono migliori amiche ma adesso saranno anche sorelle. Io non sono una loro amica ma, convinta da una delle loro, vado a fare visita a Genoveffa e Anastasia. Voglio fare una sorpresa a Genoveffa così Anastasia mi fa nascondere e non appena Genoveffa entra nella stanza io salto fuori. Ci salutiamo, un po' felici di vederci un po' tristi per altri motivi. Porgo il mio regalo a Genoveffa: è una bambola ma rappresenta molto di più per me e Genoveffa: Anastasia ne è consapevole! Così quest'ultima inizia a prendere in giro il mio regalo e a dire che è una cosa da bambine regalare una bambola a quest'età. Mi caccia di casa nonostante Genoveffa stesse cercando di fermarla. Vengo accompagnata alla porta e il padre di Genoveffa mi afferra per l'orecchio e mi dice "Non ti presentare mai più a casa nostra, capito?". La sua faccia si trasforma e diventa un mostro. Mi sveglio di botto per la paura.

1 commento:

  1. Amoreeeeeeeeeeeeee :(
    ke sei carina!
    Anche se il tuo sogna fa un po scantare.. non potevi scegliere nomi migliori!
    Sei trp comica!!!
    Un giorno ritroverai Genoveffa e Anastasia ti kiederà scusa.
    TvB

    RispondiElimina